Siena e Bilbao salutano l'Eurolega perdendo gara 4 negli ultimi minuti

Pianigiani parte con i due play e due lunghi in quintetto, con Moss; Ivkovic risponde con un quintetto di 4 greci e Hines, lascia in tribuna Dorsey e Glyniadakis per Vasilopoulos e Papadopoulos. Per la Mens Sana serve solo la vittoria per continuare a sognare Istambul, ma certo ai greci non piace l’idea di tornare a Siena. Hines segna dopo due rimbalzi d’attacco, ma il taglio di Zisis è perfetto sull’assist di Andersen. Il play greco firma la tripla del vantaggio 4-5 dopo 3 minuti, ma la replica di Mantzaris vale 7-5. Il secondo fallo di Lavrinovic per i liberi di Spanoulis al 4’ 11-7. Momenti difficili in difesa con Spanoulis che spadroneggia, la tripla di McCalebb per il 16-14. Andersen comincia a macinare in attacco 18-16 con 1:46, ma Hines in area ci passa tutto il tempo che vuole e si vede 20-16. Finale di quarto: entra Rakocevic e va a canestro, tripla di Stonerook per la parità e mancato contropiede per malinteso tra McCalebb e Moss, per i greci un libero di Hines, significano 21-21 sul tabellone.
Si riprende: blocco di Lechthaler e canestro di Rakocevic, con libero supplementare 21-24. McCalebb trova lo spazio per andare al ferro: al 12’ 24-28. Sotto il canestro c’è Stonerook e Hines sfonda. Andersen mette il turbo con la tripla del +5, ma il conto delle palle perse comincia a farsi pesante, timeout televisivo sul 28-33. Printezis accorcia, ma Rakocevic risponde subito in entrata 30-35. Ivkovic ha bisogno di Spanoulis in campo, il play mette due liberi, poi subisce sfondamento di Bo e Hines scrive il meno uno. Il semigancio mancino di Andersen non perdona, come l’arreso e tiro di Spanoulis. McCalebb gestisce con intelligenza l’ultima palla bianco verde del quarto, e Andersen segna ancora. Timeout: Ivkovic disegna lo schema per i cinque secondi rimanenti, e Hines realizza 38-39, tutti al riposo. Non è sufficiente una ottima percentuale di tiro, alla Montepaschi (61% da due, 80% da tre), se si regalano agli avversari 7 rimbalzi d’attacco e 9 palle perse. Non ingannino i rimbalzi totali (14/13) sotto la plancia greca c’è poco da saltare.
Si riprende con la bomba di McCalebb, sfidato al tiro, di la si sblocca Papanikolaou. Antic pareggia 42-42, la penetrazione di Zisis è vincente. Siena sfrutta la zona, ma concede cinque palle filate ai greci che non segnano, poi Lavrinovic mette la tripla del 42-46. La difesa assoluta di Siena manda Mc in contropiede 42-48. Spanoulis con i liberi al 25’. Ancora liberi per Printezis. Per il pareggio 48-48. Tripla di Moss, ma l’Olympiacos va sempre in lunetta, tocca a Papanikolaou, 50-51. Ksistof riallunga, Hines trova la benevolenza degli arbitri, poi sbaglia due liberi. Con 1:20 da giocare segna Rakocevic, ma ora è Sloukas a trovare due liberi: si fischia fallo solo su un lato del campo, con un quarto da iniziare siamo già 9-18. Acie Law perde palla ma vince la lotteria dei liberi ancora una volta, e il periodo chiude con 54-55 per Siena.
Hines in entrata a inizio quarto +1, Antic da tre 59-55. 
La Mens Sana non trova canestro per molti minuti, Lavrinovic mette due liberi a 5’40 dalla fine, altri due pochi secondi dopo 61-59. Ora è l’Olimpiacos in difficoltà, e Andersen pareggia coi liberi ancora 61-61. 
Printezis riallunga da sotto, spanoulis ai liberi 65-61. Law vola in contropiede e Pianigiani chiama timeout con 3’27” sul cronometro. 
Ora Siena non trova il canestro, ma Spanoulis infila una tripla decisiva 69-61. Zisis trova la bomba che può riaprire la gara con 1’40” in gioco 69-64. Ancora zona, ma la tripla è di Sloukas, Zisis risponde immediatamente per il 72-66. 
Ancora Zisis si procura tre liberi sul fallo di Hines: 72-69! 58 secondi di gara, Spanoulis infallibile in lunetta +5. 
Grande sforzo bianco verde che procura due liberi a McCalebb, che li sbaglia entrambi. Si chiude qui l’avventura in Eurolega per la Mens Sana, il 76-69 finale. 
La forza fisica e la gioventù dell’Olympiacos sono stati un avversario troppo grande per una Montepaschi incerottata con Thornton e Michelori a guardare, incupita dalla scelta di lasciare sempre gli italiani fuori dal parquet, dalle misere condizioni di Lavrinovic nemmeno in grado di raccogliere una palla in terra. Un grande cuore dei giocatori scesi in campo non è stato sufficiente.
OLYMPIACOS PIREO – MENS SANA SIENA 76 -69 (21-21, 38-39, 54-55)
OLYMPIACOS PIREO: Hines 19 , Antic 5, Spanoulis 19, Vasilopoulos, Keselj 3, Papadopoulos, Gecevicius, Printezis 8, Papanikolaou 4, Mantzaris 3, Slaoukas 7, Law 8. All: Ivkovic
MENS SANA SIENA: McCalebb 10, Zisis 15, Andersen 15, Rakocevic 11, Carraretto, Thornton, Lavrinovic 10, Ress, Lechthaler, Stonerook 3, Aradori, Moss 5. All: Pianigiani

Bilbao. A Bilbao intanto andava di scena il confronto tra il Gescrap e il CSKA. I russi partono immediatamente con forza per non rischiare il remake di gara tre, e guidati da uno stratosferico Kirilenko, chiudono il primo quarto in vantaggio 15-21. Sembrano mettere il sigillo importante a metà gara, andando al riposo su un convincente 28-39, sospinti dai concreti Khryapa e Krstic. Nella serata del pessimo tiro da tre (5/23, 21,7%) di Vasiliadis e Blums, Bilbao trova in Jackson e nel pubblico di oltre 10.000 persone la forza di recuperare il terreno perduto, pur senza Banic che si è infortunato. 
Il CSKA è stato assistito da ben 19 liberi tentati nel primo tempo e 18 nel secondo, nel quale ha segnato un solo canestro da due! Chiuso il terzo periodo sul 47-56, i baschi hanno macinato punti riportandosi vicino ai russi con un parziale di 11-3, che non è stato sufficiente a un clamoroso sorpasso nel finale, in cui sotto di tre e due secondi sul cronometro, Jackson, segnato il primo, ha sbagliato di proposito il secondo libero, senza trovare il tap in vincente di un compagno per guadagnare l’overtime. 
Così il CSKA, favorito numero uno per la vittoria finale, stacca il biglietto per la Final Four vincendo 71-73.
GESCRAP BB – CSKA MOSCA 71 – 73 (15-21, 28-39, 47-56)
GESCRAP BB: Fisher J, Jackson 19, Mavroeidis 2, Banic 4, Mumbru 8, Hervelle 10, Fischer 12, Lopez 3, Samb, Vasiliadis 9, Grimau, Blums 4. All. Katsikaris
CSKA MOSCA: Teodosic 5, Lavrinovic , Siskaukas 13, Krstic 13, Kirilenko 23, Voronov, Vorontsevich 2 , Shved 2, Kaun 3, Khryapa 10, Kurbanov, Gordon 3. All. Kazlauskas 

I più letti

oggi

10:46 - www.worldbasket.com - Giampiero Hruby
06:32 - www.bolognabasket.it
10:49 - Daily Basket - CarloPerotti
10:20 - www.sportitalia.com - Dan Peterson

settimana

31/03 - www.worldbasket.com - Marco Calise
27/03 - www.solobasket.it
28/03 - www.worldbasket.com - Giampiero Hruby
29/03 - www.sportando.net - E. Carchia
27/03 - www.aiaponline.it