La minaccia di Brugnaro: “Non porto neanche la squadra ai playoff”

Sarebbe questa la frase pronunciata dal presidente di Venezia domenica, all'esposizione di uno striscione polemico. Club in silenzio stampa. 
La partita di domenica a Ferrara, tra Reyer Venezia e Avellino, sembra aver segnato una spaccatura netta tra il presidente del club veneto Luigi Brugnaro e la curva orogranata. 
All'esposizione dello striscione “Per la torcia degli ultra l'ennesima stangata, la rissa tra dirigenti sarà sanzionata?” che si riferiva all'accusa di mancate sanzioni per la discussione Brugnaro-Coldebella in Venezia-Treviso, Brugnaro si è arrabbiato, e avrebbe gridato alla curva “Non porto neanche la squadra ai playoff. Basta, chiudo qui”. 
A fine gara la Reyer è entrata in silenzio stampa, persino per i tesserati della squadra femminile che pure ha appena ottenuto la promozione. 
La curva veneziana chiede un chiarimento dicendo che lo striscione non era rivolto a Brugnaro (“Era la perplessità in merito alla disparità nel metro di giudìzio che viene adottato nei confronti dei semplici tifosi rispetto ad altri soggetti, dirigenti, giocatori, allenatori” dice la nota della curva) ma la situazione sembra difficile da risolvere. 

I più letti