Montepaschi si riscatta subito

Luca Banchi

Luca Banchi

Nelle qualificazioni europee si mette in evidenza ancora una volta Sanikidze con la sua Nazionale. 
La "gara di ritorno" è della Montepaschi. Dopo la sconfitta nella gara di due giorni fa a Bormio la Mens Sana di coach Banchi si è imposta nel pomeriggio dì ieri a Sondrio contro lo stesso avversario, il Galatasaray di Ergin Ataman, indimenticato ex. 
I biancoverdi si sono aggiudicati il match al termine di una gara molto equilibrata e decisa nell'ultimo periodo di gioco facendo vedere progressi e dando buone risposte alla truppa di Banchi. 
"E' stata una gara che ha dato segnali positivi commenta lo stesso Luca Banchi con la squadra ha chiuso il ritiro di Bormio dimostrando di essere pronta a recepire stimoli e massaggi. L'approccio è stato ottimo, e siamo riusciti a tenere il Galatasaray ad 11 punti nel primo quarto (contro i 28 subiti nella partita di due giorni fa a Bormio ndr) mantenendo comunque la stessa intensità difensiva per i quaranta minuti. Sono soddisfatto anche per come abbiamo costruito gioco. Le percentuali non ci hanno premiato ma il numero di buoni tiri che ci siamo presi testimonia la qualità del nostro attacco. Contro giocatori di questa caratura mi è piaciuta la voglia della squadra di misurare la propria determinazione" conclude il coach della Mps. 
Intanto ieri i nazionali biancoverdi sono andati molto. Gli italiani ancora una volta ottimi, stesso discorso per gli stranieri, soprattutto Sanikidze che al rientro con la sua Georgia ha messo dentro 13 punti e 6 rimbalzi. Insomma, c'è ancora da lavorare, unire tutto il gruppo ancora lontano per gli impegni dei nazionali, ma tutto sommato Banchi può già sorridere. 
MONTEPASCHI - GALATASARAY 77-67 (13-11; 25-24; 47-44) 
MONTEPASCHI: Brown 15, Eze 8, Kasun 5, Kemp 11, Janning 2, Moss 15, Ress 8, Lechthaler, Boisa, Carraretto 13, Porta, Sabbatino n.e., Monaldi n.e. All. Banchi.
GALATASARAY: Gordon 2, Korkmaz, Akiol 11, Atsur 2, Sanli 4, Hawkins 15, Dudley 15, Domercant14, Kuic, Sonmez. All. Atarnan. 

Luca Banchi

I più letti