Mps è pronta ad accogliere Daniel Hackett

Daniel Hackett

Daniel Hackett

Terminate con il match di ieri sera a Trieste le fatiche azzurre, Daniel Hackett sarà il primo dei nazionali mensanini a raggiungere viale Sclavo. Considerato che oggi la Montepaschi usufruisce del secondo consecutivo giorno di riposo ma che da domani il gruppo biancoverde tornerà a lavorare al Palaestra, il primo vero contatto fra Hackett e l'ambiente senese è ormai alle porte: questione di giorni, più probabilmente di ore, perché non sono previste vacanze per l'esterno che Ferdinando Minucci ha portato via da Pesaro a luglio, togliendolo in anticipo da una pericolosa asta che stava sviluppandosi sul mercato. 
Nazionale ed internazionale. 
Il rientro dei nazionali A meno di intoppi ed imprevisti, Luca Banchi riserverà un "cameo" a Daniel Hackett già nella partita di mercoledì sera contro il Fenerbahce, mentre per vedere all'opera gli altri tre giocatori della Mens Sana di scena nelle qualificazioni per Eurobasket 2013 sarà necessario attendere qualche giorno in più. Se infatti l'Italia del ct Pianigiani ha concluso la propria trionfale cavalcata verso la Slovenia in virtù del turno di riposo assegnatole dal calendario nell'ultima giornata, altrettanto non capita alle Nazionali di Serbia, Georgia ed Estonia, che oltre ad aver giocato ieri (la Georgia era di scena a Riga contro la Lettonia, Serbia ed Estonia si sono sfidate sul parquet baltico di Tallinn) tornano in campo martedì 11 (Georgia-Olanda a Tbilisi, Estonia-Islanda a Tallin, Serbia-Israele a Belgrado) e quindi vedono Aleksandar Rasic, Viktor Sanikidze e Kristjan Kangur costretti ad un approdo successivo a casa-Montepaschi. 
Sempre se non sopraggiungeranno partenze anticipate dal raduno delle rispettive selezioni o che non sussistano coincidenze aeree incredibilmente favorevoli per raggiungere l'Italia nel giorno, mercoledì 12, della presentazione ufficiale della nuova formazione tricolore. 
Da Shaun a Marco Montepaschi-Fenerbahce non sarà solo una partita di altissimo livello, lo è principalmente per le potenzialità della franchigia turca (che punta senza mezzi termini ad essere l'alternativa al Cska Mosca per la vittoria della prossima Eurolega), sarà una passerella per la squadra di casa, che presenterà al pubblico amico le tante novità di una stagione all'insegna del restyling ma non per questo meno ambiziosa. Una serata all'insegna di tanti passaggi di consegne, con Banchi che prende il posto di Pianigiani, ritrovandoselo subito come avversario dopo sei annate vissute fianco a fianco quotidianamente, ma anche con protagonisti del recente passato che tornano a far visita alla Mens Sana: c'è aria di ritiro di numeri di maglia, vista la prevista presenza al palasport di Terrel McIntyre e ancor più quella di Simun Stonerook, pronto a consegnare la fascia di capitano a Marco Carraretto. 
Simbolicamente, quest'ultimo sarà un momento da fissare nella memoria, perché idealmente chiude la fine di un ciclo e ne inaugura uno nuovo, pur senza perdere di vista la continuità, rappresentata dalle sei stagioni (e da tutte le vittorie) che il nuovo capitano porta scritte sul curriculum di giocatore, e ancor più uomo, che a Siena ha saputo piantare solide radici. 
Daniel Hackett

I più letti