NCAA preview: principali freshman della stagione

I migliori liceali d'America attesi al debutto NCAA.... una tappa fondamentale, ed i migliori dopo un anno vanno dritti nella NBA....
Parlando di freshman non si può che parlare di John Calipari, allenatore di Kentucky, che sui freshman ha costruito le sue fortune da quando è arrivato nel campus di Lexington.
Il suo stile di gioco, il Dribble-drive offense è molto adattato ai giocatori che di anno in anno entrano a Kentucky e vi restano uno massimo due anni prima dell’ approdo al Draft NBA.
Wall, Brendon Knight, Damarcus Cousins fino ad Anthony Davis sono i migliori frutti di un sistema che quest’anno ha raggiunto il suo apice prima col titolo NCAA, con un quintetto formato da tre freshman e due sophomore (secondo anno), e poi col draft NBA dove sono stati ben 6 i giocatori scelti nei due giri di selezione, e tutti e sei si apprestano a firmare il loro primo contratto professionistico. 
Proprio annate come questa fanno si che coach Calipari possa praticamente scegliere quali giocatori prendere dal circuito delle high school ogni anno: quest’anno Nerlens Noel è il giocatore su cui si baseranno le fortune del coach e dei Wildcats,un centrone di 2,07m con doti difensive che qualcuno definisce migliori di quelle strabilianti di Anthony Davis,che,giusto per rendere l’ idea, lo scorso anno ha avuto una media di 4,7 stoppate a partita, senza calcolare il timore che incuteva agli avversari che puntualmente evitavano l’area prendendo così tiri a più bassa percentuale. Noel in attacco è sicuramente più indietro rispetto al contributo che dà in difesa; se sarà in grado di mostrare dei miglioramenti nel gioco offensivo sarà sicuramente uno dei primi scelti nel prossimo Draft.
Un’ altra squadra che baserà le sue fortune sulle matricole sarà la gloriosa UCLA, dove approdano ben 4 dei primi 50 giocatori di high school. Tra di loro c’è Shabazz Muhammad,un 2-3 di immenso talento sui due lati del campo dotato di un’ intensità spaventosa che esibisce in ogni possesso.Il suo limite più chiaro è il tiro da fuori, un fondamentale che di certo Shabazz saprà migliorare grazie al lavoro con coach Howland.Anche per lui la NBA è un approdo quasi naturale,ma prima dovrà risollevare i Bruins di UCLA. Assieme a lui c’è forse il più intrigante tra i freshman di quest’annata, Kyle Anderson, un 2,06 che gioca principalmente da playmaker grazie a qualità di palleggio e passaggio straordinarie unite ad un intelligenza cestistica fuori dal comune. Lamar Odom è il giocatore a cui viene più spesso paragonato,ma Kyle ha dimostrato fino ad ora di avere quella forza mentale che è quasi sempre mancata (putroppo)ad Odom, vincendo a livello di high school , di AAU e con le vari nazionali giovanili americane, giocando sempre da protagonista.
Complessivamente questa nuova nidiata di freshman avrà un impatto superiore alla media nella prossima stagione, perché ci sono molti giocatori in grado di contribuire da subito: Ricardo Ledo, un due metri portoricano con ottime capacità realizzative e un gran fisico, giocherà a Providence; Steven Adams, un neozelandese di 2,15m, affinerà le sue capacità a Pittsburgh ed è un sicuro prospetto per la NBA grazie alle sue doti da rimbalzista e stoppatore; Isaiah Austin , un 2,15 che giocherà a Baylor ed avrà un sicuro impatto grazie a braccia lunghissime e ottime doti realizzative, se aggiunge un po di chili di muscoli i Pro saranno la più logica conseguenza;Rodney Purvis, una combo guard paragonato a D-Wade per un gioco molto simile alla stella dei Miami Heat, che farà parte di una delle migliori classi di freshman in arrivo quest’anno assieme a Lewis, un playmakerino alla Jason Williams, e a Warren, un ala realizzatrice di sicuro avvenire, cercheranno di risollevare le sorti di North Carolina State.
L’ importanza dei freshman è sempre maggiore a livello NCAA ed è bene quindi conoscere le future reclute per non rimanere spiazzati quando il loro talento li porterà alla ribalta.
Durante la stagione ci sarà un articolo settimanale dove esamineremo di volta in volta i freshmen che emmergeranno. 

I più letti