Franco Montorro: "Ecco come sarà il nuovo BasketNet"

Franco Montorro

Franco Montorro

Quando sono entrato per la prima volta in una redazione, 25 anni fa, si usava ancora la macchina per scrivere e le notizie viaggiavano al telefono, via fax o sulle telescriventi. Era appena nato il  televideo.

A metà della mia carriera, nel 2000, convinsi il mio editore ad aprire un sito internet e nacque iBasket: forse troppo avanti per i tempi e oggi mi fa sorridere l’idea di comparare quel nome con la “I” che stava per Italia ai vari iPod, Iphone, Ipad che da lì a poco avrebbero rivoluzionato anche il mondo dell’informazione.

Oggi eccomi qui, a fare un giornalismo che è diverso dal mio degli esordi solo nei mezzi di comunicazione, mentre restano validi i “fondamentali” del mestiere, a partire dalla lealtà e dalla correttezza di chi commenta e critica.

Basketnet è un sito riconosciuto e di successo, non è mia intenzione stravolgerne la forma, a partire da una grafica collaudata. In quanto alla sostanza, ovvero agli articoli, l’ovvia discontinuità con il passato nasce prima di tutto dalla mancanza di qualsiasi collegamento fra me e la precedente gestione. Le news continueranno ad essere gestite dall’eccellente gruppo di lavoro che le ha prodotte finora, mentre per il resto garantisco articoli di approfondimento o di inchiesta che rispettino innanzitutto i fondamentali sopra citati.

Sarà il mio Basketnet perché ci metto la mia faccia (a fronte alta), sarà il nostro Basketnet, perché nel momento in cui mi auguro diventi un punto di riferimento per la politica del basket, uso quel termine nel suo significato originale: politica rimanda al concetto di cittadinanza come partecipazione. E il coinvolgimento di tutti è quello che mi impegno a cercare e lanciare, grazie anche alle opportunità di Facebook, che diventerà sempre di più il terreno di confronto - aperto a tutti - sui temi trattati su Basketnet.
Qui troverete l’informazione, libera da condizionamenti e scollegata da qualsiasi tipo di potere; su FB la comunicazione ampliata e aperta a tutti: i commenti, le critiche, i confronti,  i sondaggi che poi potranno anche essere riportati o sintetizzati sul sito per generare un nuovo flusso di notizie.

Credo molto nel dialogo con i lettori e proprio per questa ragione in questa sorta di primo editoriale ho voluto sottolineare più volte concetti come trasparenza e lealtà oppure indipendenza: questo ho cercato di essere sempre nel mio percorso professionale, questo intendo trasportare nel nuovo Basketnet.

Ho citato in apertura la mia prima esperienza da giornalista: la redazione era di quel Guerin Sportivo che nel 2012 festeggia i 100 anni e che all’epoca della nascita era talmente all'avanguardia da proporre come motto una frase ancora attualissima, a conferma che i fondamentali, nel giornalismo come nella pallacanestro, marcano in maniera indelebile il lavoro che stai svolgendo. Quelle parole, in conclusione, sono il mio biglietto da visita per la direzione di Basketnet: «Con tutti e contro tutti, secondo verità».

Franco Montorro, direttore BasketNet.net

Franco Montorro

I più letti