La Cimberio non si ferma

Ebi Ere

Ebi Ere

Battuta Biella a Malnate nel "Memorial Parmigiani": è la nona vittoria 
A Malnate, per il Primo "Memorial Enrico Chicco Parmigiani", Varese regala spettacolo ed è uno show, quello che regala la nona vittoria consecutiva prestagionale, che sarebbe certamente piaciuto al compianto coach malnatese, un allenatore apprezzatissimo dai suoi ex giocatori - molti dei quali presenti sul parquet per ricordarlo in un commosso omaggio - proprio perchè amante del bel basket. 
La Cimberio batte l'Angelico Biella 89-74 mettendo in mostra le tante qualità tecniche e atletiche e una pallacanestro che, se sviluppata ad alti ritmi, e in assenza di eccessive alchimie tattiche da parte degli avversari, al momento trova ben poche rivali. 
Varese brilla con la miglior edizione di Ere (24 punti, 16 nella ripresa), la vitalità di Polonara, l'essenzialità garantita dalla coppia Green-Sakota e, per la prima volta, dalle belle iniziative prodotte da Erik Rush che, dopo un avvio comprensibilmente contratto, si scioglie raccogliendo un tabellino più che sostanzioso. 
Al salto a due, in panchina, in borghese, siedono l'annunciato Banks e anche De Nicolao, tenuto precauzionalmente a riposo per qualche fastidio al ginocchio. Così coach Vitucci manda sul parquet Green, Rush, Ere, Sakota e Dunston. Il dirimpettaio Cancellieri replica con Robinson, Jaramaz. Moore, Brackins e Mavunga. 
Biella parte sprint (2-7 al 3') con Brackins, Varese recupera con Ere e Sakota (7-7), riperde di nuovo la maniglia (7-14), ma l'ingresso di uno scattante Polonara, al posto di Rush, vale un cambio di passo in contropiede e un break di 8-0 pro-Cimberio: 15-14 al 6'. 
I giri di zona, usati da entrambe le squadre non alterano l'equilibrio di un match che chiude il primo quarto con Varese leggermente avanti: 21-20. 
Il secondo periodo si apre con tre triploni biellesi (Robinson e Moore) che inceneriscono la zona varesina non esattamente rapidissima nelle rotazioni e nelle uscite: 21-30. Il time-out di coach Vitucci riporta ordine in casa Cimberio in cui Polonara continua a fare le onde giocando costantemente sopra il ferro (11 punti nel primo tempo) e una volta di più conferma di essere un atletone. Varese impatta sul 38-38 e rimette la freccia quando anche Dunston e Rush partecipano alla festa andando all'intervallo sul 43-38 e piazzando un importante break proprio a cavallo dei quarti. 
La regia illuminata di Green attiva a turno tutti i compagni e la Cimberio, sulla tripla frontale di Ere, allunga l'elastico: 54-40 al 23'. 
L'Angelico, annusata la malaparata, allunga la difesa con un pressing a tutto campo grazie al quale lucra un rotondo 10-0 che sembra poter riaprire il match sul 54-50 al 26'. Varese però non perde la testa e chiamando in soccorso la classe di Ere scappa ancora avanti: 60-50 al 29 . 
Varese, girata l'ultima boa sul 62-54, si mette nelle mani di Ere il quale, sulla scia di un secondo tempo pressoché perfetto, non sbaglia un colpo e insieme a Rush, visto per qualche minuto in cabina di regia, tiene in alto i biancorossi: 76-63 al 34'. 
Mentre Biella si perde in qualche errore banale, la Cimberio ormai non molla più la presa, vola fino a + 16 (84-68, schiacciata di Talts) e chiude in bellezza con il pubblico di via Gaspa-rotto che finisce spellandosi le mani dagli applausi e apprezza anche un paio di giocate interessanti prodotte dal giovane Bertoglio che tiene il campo, con onore, per una dozzina di minuti. 
IL TABELLINO 
Cimberio Varese - Angelico Biella 89-74 (21-20; 43-38; 62-54) 
CIMBERIO: Sakota 12 (2-2, 2-5), Bertoglio 4 (2-2), Talts 3 (1-2), Ere 24 (2-2, 6-12), Green 13 (2-4, 1-3), Balanzoni (0-1 ), Dunston 7 (3-4), Rush 12 (4-5,1 -3), Johnson, Polonara 14 (4-6, 1-4). Al.. Vitucci. 
ANGELICO: Jurak 12 (0-1, 2-3), Chiacig 2 (0-2), Raspino 4 (2-3), Jaramaz 3 (0-2, 1-4), Mavunga 15 (5-7, 1-1), Uglietti, Cuccarolo, De Vico, Brackins 7 (2-7, 1-3), Moore 13 (2-7, 1-2), Robinson 18 (3-7, 4-7). All. Cancellieri. 
Arbitri: De Simone e Zuccarello di Varese. 
Note - Tiri liberi: Varese 16/27, Biella 16/25. Rimbalzi: Varese 31 (Rush 7), Biella 29 (Mavunga 8). Totali al tiro: Varese 20/28 da 2,11/27 da 3; Biella 14/36 da 2, 10/19 da 3. Valutazione : Varese 109, Biella 67. 5 falli: Dunston 33'25" (74-59), Raspino 36'50" (81 -66). Antisportivi: Moore 6'00" (12-14) e 38'34" (85-70). Spettatori 600 circa. 

Ebi Ere

I più letti