Cremona-Virtus: Pagelle, statistiche e interviste

Alessandro Finelli

Alessandro Finelli

SAIE3 BOLOGNA
Poeta - voto 6,5 – (12pti, 5/5, 2/3, 1/4) - Deve riprogrammare il navigatore satellitare e capire bene le istruzioni di questa nuova squadra. Ce la fa piano piano, senza infamia e con discreta lode. 
Hasbrouck - voto 7 – (18pti, 4/6, 1/1, 4/9) - Si Hasblocca dopo l’insignificanza dei primi minuti, diventando l’uomo in più del secondo tempo. Per ora pare in grado solo di tirare da fuori, ma se gli riesce bene ha poi ragione lui.
Minard - voto 7 – (19pti, -, 8/10, 1/4) - Sempre a rischio di lingua fuori dalla stanchezza, però riesce a centellinarsi fino alla fine, andando a mettere i riccioli alla partita tutte le volte che serve.
Smith - voto 6,5 – (15pti, 6/8, 3/5, 1/2) - Tiene su la baracca quando i compagni sono ancora alle presentazioni reciproche, poi non ha problemi nel lasciare spazio agli altri, specie quando Kotti lo impacchetta ben bene.
Gigli - voto 6 – (5pti, 1/2, 2/3, -) - Come Poeta dovrà interpretare bene quello che avrà attorno, per ora – visti anche gli acciacchi – si limita un po’ senza necessità di andare oltre ciò che può essere oggi.
Imbrò - voto 6 – (3pti, -, 0/2, 1/4) - Avrebbe tutto il diritto di farsela addosso, visto come passi dalle straminors alla serie A in diretta tv. Alla fine gli si potrebbe perfino dire di rilassarsi, visto tutte le volte che ci prova da fuori. Ma la faccia è quella di chi ha capito che è il suo momento, senza se e senza ma.
Moraschini - voto 5 – (0pti, -, -, 0/3) – Primi minuti di campionato con Finelli dopo gli NE della scorsa stagione, poco fa per guadagnarsene altri, in un passaggio dove manca la bussola.
Gaddefors - voto 5 – La connazionale Filippa Lagerback dovrà passargli un po’ di cicles, per riattivarne spirito, circolazione e idee.
Rocca - voto 6 – (2pti, 2/2, 0/4, -) – Meno dannoso di quanto non dicano le cifre, è bravo a metter paletti in area specie nel momento decisivo, quando in campo c’è anche lui.

VANOLI CREMONA
Johnson - voto 3 (6pti, 2/2, 2/5, 0/4) – Largamente in pole position per il ruolo di peggior play del campionato, almeno per quanto visto oggi. Nelle rare occasioni in cui è dannoso mostra poi lo sguardo di chi vuol dire oggi non mi va. 
Jackson - voto 5,5 – (15pti, 2/2, 5/11, 1/4) – Deve giocare quasi da solo visto il corollario che ha attorno, e non è che possano uscirne grandi robe.
Harris - voto 5,5 – (15pti, 0/2, 3/5, 3/8) – Pare gli abbiano detto che a 5 metri dal canestri ci sono i coccodrilli, e lui se ne tiene ben distante. Per cui, se non la mette da lontanissimo, diventa inutile.
Huff - voto 5,5 – (3pti, 1/2, 1/2, -) – Perde un po’ la tramontana, poco attivato davanti e poco attivo dietro.
Stipanovic - voto 5 – (2pti, -, 1/1, -) – Non lo cercano, non si fa cercare, vive nascosto e non essendo un ricercato per mafia non era quello che gli veniva chiesto.
Ruini - voto 6,5 – (3pti, 1/1, 1/2, 0/2) – Un plusminus quasi irreale (+18) per una partita dove, almeno lui, non ha niente da rimproverarsi.
Vitali - voto 6 – (7pti, 1/2, 3/3, 0/2) – 6 perse, come se poco fosse cambiato dai tempi di Bologna: deve sempre forzare qualcosa, stavolta non per propria smania di protagonismo ma perché i compagni, ad un certo punto, si chiamano fuori. E al direttore d’orchestra, se le ugole stonano, rimane poco da fare.
Porzingis - voto 6 – (2pti, -, 1/4, 0/2) – Meglio quando capisce che non deve dedicarsi alle pietre ma solo alla difesa.
Kotti - voto 6,5 – (10pti, 2/2, 4/5, -) – Il migliore dei suoi, e quando il migliore è chi in teoria dovrebbe fare il comprimario si è detto tutto.

Finelli: 
"Sono soddisfatto, mi è piaciuto come siamo cresciuti nel corso della partita, sia in difesa sia in attacco, e come di squadra abbiamo risolto le problematiche incontrate. Siamo ancora indietro, mi è piaciuto come Hasbrouck sia diventato la chiave offensiva nel terzo quarto. Contento per Imbrò, è stato in campo 18 minuti, ha la personalità per segnare quel tiro e ha sfruttato la possibliità di giocare tanto in precampionato".

Rocca: 
"Nel primo tempo loro ci hanno aggredito molto, e noi abbiamo fatto fatica a trovare il ritmo in attacco. Nel secondo tempo abbiamo alzato il ritmo in difesa, e cambiato atteggiamento. E' stata una vittoria di tutta la squadra, è stato importante partire così".


Enrico Faggiano 
Alessandro Finelli

I più letti