Officine Creative Montegranaro – Acmar Ravenna 64-91

Officine Creative Montegranaro – Acmar Ravenna 64-91 (19-18, 33-38, 53-63)
Montegranaro: Rossi 15, Nasini 7, Magrini 17, Berdini ne, Mancinelli 2, Antinori 1, Meccoli 4, Fiorentino ne, Nobile 11, Contigiani 7. All. Domizioli
Ravenna: Frigoli, Cernivani 11, Penserini 13, Amoni 11, Cicognani 13, Rivali 5, Bedetti 12, Ricci 5, Broglia 17, Locci 4. All. Giordani

Note: T2: Mo 21/36, Ra 21/36; T3: Mo 4/22, Ra 11/19; Tl: Mo 10/16, Ra 16/22.
Arbitri: Dionisi di Fabriano (An) e Posti di Marsciano (Pg)
Tratti di ottima pallacanestro all’interno di una grande prova corale per l’Acmar Ravenna, che al debutto in campionato ha espugnato per 64-91 il campo della “Bombonera” di Montegranaro. 
Seguita e calorosamente sostenuta da una cinquantina di tifosi giallorossi, e sotto gli occhi di un soddisfattissimo presidente Vianello, l’Acmar ha saputo pazientare nei primi venti minuti, quando la mira dalla lunga distanza non ha premiato le bocche da fuoco romagnole, per poi allungare con decisione nel terzo e nel quarto periodo.
Al termine dell’incontro sono sei i Leoni in doppia cifra: accanto a loro giungono segnali positivi anche dai ragazzi più giovani, con i primi canestri in categoria di Andrea Locci, in campo per quasi 10’, e Mattia Ricci.
Era stata però Montegranaro a prendere il comando delle operazioni in avvio di gara. I padroni di casa si erano portati avanti con due triple consecutive di Magrini, abilmente spalleggiato da Luca Rossi e dal pivot Nobile (6-3, poi 13-8), ma l’Acmar ha saputo rispondere colpo su colpo. Bedetti e Cicognani hanno firmato l’aggancio (13-13, poi 19-18 al primo intervallo), prima degli otto punti consecutivi con i quali Cernivani ha portato avanti Ravenna in avvio di secondo quarto., vantaggio mantenuto sino all’intervallo (33-38 al 20’). 
Il terzo quarto si apre con due canestri da tre punti di Penserini, seguiti a stretto giro di posta da altre due triple di Cernivani e Amoni: l’Acmar allunga dal 35-40 del 22’ al 40-55 del 26’, dando il là al primo, serio, tentativo di fuga. Luca Rossi azzarda una reazione per Montegranaro, riportando sul -7 i padroni di casa, ma sul possesso successivo Broglia brucia la retina sulla sirena del terzo quarto dalla lunga distanza e restituisce la doppia cifra di vantaggio all’Acmar. 
Un tap in schiacciato di Cicognani e una tripla di Cernivani aprono il quarto periodo, Penserini e Broglia sostengono il parziale con altri sette punti e l’Acmar vola sul +20 (57-77). La festa si completa con i primi punti in categoria dei ravennati Locci (’93) e Ricci (’95), in campo nel quintetto che ha allungato il divario fino al definitivo 64-91 insieme a Frigoli (’92), Bedetti (’89) e Broglia (’86).

I più letti