Prima trasferta stagionale pre la chebolletta

Prima trasferta stagionale per la chebolletta Cantù che scenderà in campo domani alle ore 20.30 al PalaTiziano di Roma (diretta Rai Sport 1) per affrontare la Virtus di coach Marco Calvani.
I capitolini sono reduci dall’esordio vittorioso in casa della Scavolini Siviglia Pesaro per 75 a 71 grazie alle grandi prestazioni di D’Ercole e Datome, autori rispettivamente di 17 e 16 punti.
Roma ha costruito una formazione profondamente rinnovata e molto interessante. Partono come esterni in quintetto il giovane play americano Jordan Taylor, che ha appena concluso l’esperienza al college all’University of Wisconsin, l’ex varesino Phil Goss e il confermato Luigi Datome, uno dei protagonisti della strepitosa estate azzurra che ha subito lasciato il segno nella prima giornata di campionato con 16 punti frutto anche di un 10 su 10 dalla lunetta. Sotto le plance la Virtus schiera l’esperto statunitense Bobby Jones, già visto in Serie A con le maglie di Teramo e Montegranaro, e il centro polacco Aleksander Czyz, anche lui uscito dal quadriennio universitario trascorso prima a Duke e poi all’University of Nevada.
Cambio del playmaker per la formazione di coach Calvani è il toscano Lorenzo D’Ercole, miglior marcatore della sfida contro Pesaro con 17 punti, mentre gli esterni vengono sostituiti dall’americano, di nazionalità nigeriana, Adeola Dagunduro, arrivato dalla squadra belga del Leuven. Le rotazioni dei lunghi sono invece garantite dall’altro statunitense, con passaporto nigeriano, Gani Lawal, in Francia al Chorale Roanne negli ultimi mesi della passata stagione, dall’ungherese Peter Lorant, reduce da diverse annate in Spagna con il Burgos e il Lagun Aro, e dall’intramontabile capitano Alessandro Tonolli.
“La principale caratteristica della Virtus – commenta il coach della chebolletta, Andrea Trinchieri - è la marcata trazione posteriore costituita da Taylor e Goss anche se nel primo successo di Roma i due grandi protagonisti sono stati D’Ercole e Datome. Intorno a loro ci sono una serie di giocatori di grande intensità e consistenza con un paio di elementi davvero interessanti come Lawal, che per le sue doti da stoppatore può ricordare un giovane Eze, o Dagunduro”.
Per la chebolletta non si segnalano problemi di infortuni.

I PRECEDENTI
Quella di domani sarà la 75esima sfida tra Pallacanestro Cantù e Virtus Roma, con un bilancio complessivo leggermente favorevole ai giallorossi che si sono imposti in 39 delle 74 gare disputate. Il trend è confermato se si considerano solamente le partite giocate nella capitale dove la Virtus ha vinto in 26 occasioni su 37.
Il massimo punteggio complessivo è stato fatto registrare nel 1992/93, quando la Virtus sconfisse a Cucciago l’allora Clear di Fabrizio Frates per 109 a 103.
Il maggior divario a favore di Cantù risale invece alla stagione successiva: la Clear battè infatti in casa il Burghy Roma di Franco Casalini di 23 punti, con il risultato finale di 98 a 75.
Più recente il massimo scarto a favore dei giallorossi: nel 2002/03 la Lottomatica si impose alla penultima giornata sulla Oregon Scientific di coach Sacripanti per 104- 74, conquistando il secondo posto al termine del campionato.

GLI EX
C’è un unico ex nella sfida di domani tra Virtus Roma e chebolletta Cantù.
La guardia bianco- blu, Pietro Aradori, ha giocato nella capitale per alcuni mesi nella primavera del 2008 arrivando a disputare la finale del campionato italiano contro la Montepaschi Siena. Pietro ha chiuso la sua esperienza con 2,5 punti media.

CHEBOLLETTA CANTU’
05 Abass Awudu Abass
07 Marko Scekic
08 Jerry Smith
09 Manuchar Markoishvili
10 Maarty Leunen
12 Nicolas Mazzarino
13 Andrea Casella
15 Jeff Brooks
16 Alex Tyus
18 Jonathan Tabu
21 Pietro Aradori
22 Marco Cusin
All. Andrea Trinchieri

VIRTUS ROMA
5 Phil Goss
6 Bobby Jones
7 Matteo Tambone
8 Alessandro Tonolli
9 Filippo Gorrieri
10 Lorenzo D’Ercole
11 Adeola Dagunduro
13 Luigi Datome
21 Jordan Taylor
31 Gani Lawal
33 Aleksander Czyz
44 Peter Lorant
All. Marco Calvani

Arbitri: Taurino, Lanzarini, Sardella
Domenica 7 ottobre, ore 20.30, PalaTiziano

MEDIA
La gara sarà trasmessa in diretta su Rai Sport 1 e su Radio Cantù (ascoltabile sulla frequenza F.M. 89.600 o via internet su www.radiocantu.com).
La partita verrà messa in onda in differita lunedì sera alle ore 20.15 su Telesettelaghi (canale 74) e martedì sera alle ore 21.00 sui Telesettelaghi 2 (canale 215).

I più letti