Enel Brindisi-Umana Reyer Venezia 63-82

L'Umana Reyer sbanca il campo di Brindisi e si aggiudica l'anticipo delle 12 aggiudicandosi una gara praticamente sempre condotta. Grande protagonista Yakhouba Diawara, ex di turno, che chiude la gara con 26 punti e 11 rimbalzi. Non é invece bastata a Brindisi l'intensità messa in campo.
L'Umana parte sul 0-7 firmato da Diawara e Clark. Con due triple Brindisi si riporta peró a contatto. I pulgiesi puntano sul dinamismo, l'Umana sulla fisicitá e al 6' gli orogranata trovano con Diawara la schiacciata del 8-16. 
La tripla di Clark vale poi l'8-19. Diawara trova il 12-23 a 1' dalla prima sirena mentre Szewczyk commette il suo secondo fallo.
L'inizio di seconda frazione é nel segno di Brindisi che piazza il break di 9-0 in meno di due minuti (25-26).
Il pubblico di casa si scalda. L'Umana spreca, Szewczyk commette il suo terzo fallo e Brindisi sorpassa (27-26). Il primo canestro del secondo quarto arriva con Clark al 15'. Brindisi trova il +4.
L'ingresso di Rosselli dà ossigeno alla Reyer (34-33). Poi la tripla di Diawara vale il controsorpasso (34-36). E' sempre Diawara a tenere avanti l'Umana (16 punti a metà gara per lui) e si va all'intervallo sul 36-41.
Ancora Diawara sugli scudi in apertura di terza frazione (40-46). Ma Brindisi resta sempre in scia. Quarto fallo per Szewczyk al 27'25" e punteggio sul 49-52.
Bowers rimedia ad un suo errore recuperando pallone e realizzando il canestro del 49-55. La tensione in campo cresce e Bucchi chiama time out per motivare i suoi. A 1' dalla terza sirena l'Umana arriva a +8.
Williams é costretto ad uscire per un colpo fortuito al ginocchio in un contrasto a rimbalzo con Viggiano.
E il terzo quarto si chiude con gli orogranata avanti di 10 (49-59). Fultz e Gibson tengono viva Brindisi in apertura di ultima frazione (56-63) mentre l'Umana prova ad addormentare la gara. A 5'30" dalla fine Gibson trova la bomba del 59-65 alla quale risponde Clark.
Ci pensa poi Marconato, in campo a lungo a seguito dell'infortunio di Williams e dei 4 falli di Szewczyk, a capitalizzare da sotto (59-69). A 3' dal termine ecco la bomba di Clark per il +13 che taglia le gambe a Brindisi. La Reyer puó cosí amministrare il vantaggio e addirittura allargare il divario fino al 63-82.
Enel Brindisi - Umana Reyer 63-82
Parziali: 16-26; 36-41; 49-59

I più letti