Umana Reyer Venezia-Acea Virtus 67–75

Gigi Datome

Gigi Datome

Quinta vittoria per la Acea Virtus Roma. La squadra di Marco Calvani espugna il Taliercio battendo la Umana Reyer Venezia 67-75 al termine di una partita combattuta ma controllata fin dalla palla a due.
Primo quarto dominato dalle difese, con tanti errori in attacco per le due squadre. La Virtus tiene bene in fase di contenimento e chiude 6-9. Nella seconda frazione migliora la precisione delle due squadre, più lucide sia sotto canestro che dalla linea dei tre punti: prima è Venezia a farsi avanti con Szewczyk, poi Roma mette a segno un parziale di 10 punti e impone ai lagunari un distacco di otto lunghezze, prontamente cancellato da una bella serie di Clark. Ci pensano Taylor e Goss a mandare le squadre al riposo 28-30.
Alla ripresa del gioco la Virtus preme sull’acceleratore, grazie anche ad un Datome capace di 12 punti solo nel terzo quarto (3/3 dalla lunga distanza e 3/3 dai liberi, alla fine saranno 20 punti per il capitano). Venezia accorcia fino al -4, l’Acea mantiene le distanze con una tripla di D’Ercole e i tre tiri liberi dello stesso Datome chiudendo 47-57. Venezia tenta il tutto per tutto: in apertura di quarto dimezza lo svantaggio con Williams mentre Roma fatica ad andare a canestro. Ad un minuto dal termine la svolta: sotto di 5 lunghezze la Reyer prova a ribaltare la partita commettendo fallo su Lawal, fino ad allora poco lucido dalla lunetta. Nel momento decisivo il nigeriano non sbaglia e allunga sul +7. Titoli di coda, saranno Datome, Taylor e lo stesso Lawal ad arrotondare il risultato 67-75. 
Umana Reyer Venezia-Acea Virtus 67–75 (6-9, 28-30, 47-57)
Umana Reyer Venezia: Clark 13, Bulleri 15, Diawara 8, Marconato, Zoroski 7, Szewczyk 13, Young 2, Fantoni, Bowers, Rosselli, Magro, Williams 9. All. Andrea Mazzon
Virtus Roma: Goss 8, Jones, Tambone ne, Tonolli, Gorrieri ne, D’Ercole 8, Dagunduro 3, Datome 20, Taylor 11, Lawal 18, Czyz, Lorant 7. All.: Marco Calvani
Gigi Datome

I più letti