Trasferta decisiva per la Mapooro Cantu'

Trasferta decisiva per la Mapooro che scenderà in campo domani alle ore 18.00 alla Fenerbahce Ulker Sports Arena di Istanbul (diretta su Sportitalia 2) per affrontare, in una sfida dentro o fuori per la qualificazione alle Top 16, il Fenerbahce Ulker del coach della nazionale italiana Simone Pianigiani.

I turchi, che hanno in panchina come assistente l’ex Luca Dalmonte, si trovano a quota 8 punti in classifica a due sole lunghezze di distanza dai bianco- blu. Cantù si è però nettamente imposta nella gara di andata, giocata al Paladesio lo scorso 8 novembre, per 82 a 58 grazie ai 16 punti di Jonathan Tabu e ai 15 di Jeff Brooks e di Marco Cusin. Il miglior marcatore nelle file dei turchi è stato invece Romain Sato con 10 punti.


“Chiunque avesse pensato – commenta il coach della Pallacanestro Cantù, Andrea Trinchieri – a un finale di girone di Eurolega come questo probabilmente sarebbe stato rinchiuso con la camicia di forza. Abbiamo un ridotto numero di possibilità di passare il turno, ma ce l'abbiamo, e sicuramente non abbiamo nulla da perdere perchè gli ordini di grandezza parlano chiaro. Credo che sia da rimarcare il fatto che la mia squadra abbia una chance. Questo ci porta ad andare a Istanbul con uno spirito molto competitivo, però anche positivo. Dovremo essere molto concentrati perchè sarà una gara dura dal punto di vista emotivo, fisico e ambientale. Credo che in queste partite molte volte sia decisivo lo spirito nazionale, perciò dovremo fare particolare attenzione a Savas e Onan che sono già stati decisivi l'anno passato. Se vogliamo vincere dobbiamo superare ancora una volta i nostri limiti, giocando una sorta di “all in” e sperando che il Fenerbahce non faccia lo stesso”.


La formazione di Istanbul è reduce in Eurolega dalla sconfitta di venerdì scorso ad Atene contro il Panathinaikos per 69 a 55 nonostante i 20 punti di Sato. Nel campionato turco invece il Fenerbahce si è facilmente imposto in casa contro il Banvit per 89 a 69 grazie ai 22 punti di Omer Onan e ai 15 di David Andersen.


Coach Pianigiani può contare su un organico davvero di primo livello in Europa. I playmaker sono lo statunitense, ex Montepaschi Siena, Bo McCalebb, autore di 11,5 punti di media a partita in questa Regular Season di Eurolega, l’altro americano J.R. Bremer, che può giocare anche da guardia, e il turco Baris Ermis, positivo nella gara di andata con 6 punti. Infinita anche la rotazione degli esterni che comprende l’esperta guardia Omer Onan, il talentuosissimo croato, classe 1989, Bojan Bogdanovic, che sta segnando 10,9 punti di media in Europa, l’ala centraficana Romain Sato, miglior marcatore ad Atene con 20 punti, e l’eclettico turco, di origine slovena, Emir Preldzic, che può giocare sia da guardia, sia da ala piccola, sia da ala forte.


Imponente anche il pacchetto lunghi della compagine turca. Coach Pianigiani infatti può contare sull’espertissimo statunitense Mike Batiste, reduce da nove anni al Panathinaikos, e sul giovane turco Ilkan Karaman come numeri quattro mentre, come centri, si alternano l’australiano David Andersen, autore di 8 punti contro il Panathinaikos, e il roccioso Oguz Savas.


“Siamo ancora in corsa– commenta la guardia della Pallacanestro Cantù, Pietro Aradori – e vogliamo giocarci le nostre chance di raggiungere le Top 16 anche contro una delle formazioni più forti dell'Eurolega come il Fenerbahce. La squadra di Istanbul infatti è stata costruita con l'obiettivo di raggiungere le Final 4. Sicuramente sono favoriti, però avranno anche molta più pressione e noi dobbiamo cercare di approfittare di questo loro stato d'animo. Il Fenerbahce ha giocatori davvero esperti e questo può essere decisivo in una gara dentro o fuori, ma, come abbiamo dimostrato anche settimana scorsa contro il Real, possiamo competere anche contro le migliori squadre d'Europa”.


Per la Mapooro non sarà della partita il lungo serbo Marko Scekic, rimasto a Cantù per continuare il lavoro di riabilitazione dopo l’infortunio al polpaccio destro.

I più letti