La Dinamo saluta l'Eurocup

Meo Sacchetti

Meo Sacchetti

Gli uomini di coach Meo Sacchetti cedono in casa all'Orlèans e dicono addio alla competizione internazionale. Applausi del pubblico, Siviglia passa alle Last 16
L'epilogo. È stato un bel sogno, splendido e coltivato da una squadra, da un pubblico, da una città e da un'Isola intera. La Dinamo Banco di Sardegna perde al PalaSerradimigni contro Orlèans, lasciando la posta ai francesi che però non centrano comunque la qualificazione alla fase successiva di Eurocup, andata a Stella Rossa e Siviglia. La Dinamo saluta l'Europa da protagonista, lo fa davanti al popolo biancoblu di piazzale Segni deluso per la sconfitta ma orgoglioso dei suoi ragazzi, applauditi comunque a fine gara come anche nei momenti più difficili. Nuovo giro nuova corsa, qualche giorno di riposo utile a ricaricare le batteria e poi via, di nuovo a lavorare sul parquet pronti a rituffarsi sul campionato.
La scena. Match da dentro o fuori fra la Dinamo Banco di Sardegna padrona di casa e i francesi dell'Orlèans Loiret: se i biancoblu di Meo Sacchetti vincono Sassari accede alle Last 16 e fa un ulteriore passo nella storia. Questo il leitmotive che ha caratterizzato lo scorrere degli ultimi giorni in città e sull'Isola. Cesto Karasardegna consegnato ai transalpini e terzo tempo in Club House con degustazione dei prodotti offerti dallo sponsor biancoblu e la dirigenza, lo staff e il roster Orlèans graditi ospiti dell'evento. Nell'intervallo il palazzetto di piazzale Segni ha salutato ancora una volta i ragazzi dello “Special Olympics”, sempre graditi ospiti al PalaSerradimigni e protagonisti di un'esibizione all'intervallo fra gli applausi del pubblico sassarese e isolano.
Le parole. Meo Sacchetti: 
«Poco da dire, quando siamo belli siamo belli, se siamo brutti siamo brutti. Non mi aspettavo una gara come questa. Merito va dato a loro mentre noi abbiamo mosso poco la palla soprattutto all'inizio. Un dato è significativo: su tutte le palle sporche sono arrivati prima di noi. È la prima volta che ci capita di essere vuoti a livello mentale. Ci devi credere e la devi giocare sino alla fine una gara come questa, soprattutto contro chi ci aveva messo in difficoltà. Non voglio pensare a cosa ci siamo risparmiati. Dovevo far capire ai miei che tipo di partita poteva essere, mi assumo le mie responsabilità». Drake Diener: 
"Avevamo una bella opportunità stasera per arrivare alle Last 16, non abbiamo giocato bene. Molto male in difesa, loro hanno fatto tanti tiri da tre, anche difficili, noi non avevamo tante energie. Non credo fossimo stanchi dopo la serie positiva, non eravamo così veloci stasera. Difficile giocare per sei settimane di seguito tre partite, e poi mentalmente diventa più dura. Ma anche loro erano nella stessa situazione, alla fine hanno difeso meglio". 
Philippe Herve: 
"Stasera noi abbiamo tirato molto bene, all'andata Easley ha fatto bene a rimbalzo ma stavolta anche noi siamo stati all'altezza. Non ci sono segreti particolare in questo doppio successo. Stasera abbiamo organizzato bene la difesa e limitare i tiratori della Dinamo, poche palle perse: importante giocare in questo modo». Brian Greene: «Sono molto felice per come abbiamo giocato, soprattutto dopo l'inizio difficile di questa Eurocup, molto bello giocare contro un avversario che gioca così bene. Credo che questa sia stata la gara migliore giocata in questo campionato, ho apprezzato i tifosi della Dinamo».
Philippe Herve Orleans Loiret coach: 
“We got a lot of shots in tonight, and we also did well in rebounds. There aren't any secrets for our success...the organization of the defense is important and we limited their throws. We also had few turnovers and it's important to play this way”.
Brian Greene Orleans Loiret: 
“I'm really happy to have played so well especially because we had a rough start at the beginning of this championship. It was nice to play against such a great team. I think this was the best we've played so far in Eurocup”.
Meo Sacchetti Dinamo Banco di Sardegna coach: 
“There's not much to say...I didn't expect the game to go like this. They deserve the win but these are games that you have to play the hardest especially against an opponent that we've already lost to. We started this adventure with a lot of enthusiasm but we didn't end it off on a high note”.
Drake Diener Dinamo Banco di Sardegna: 
“We had a good opportunity to get to the top 16 but we didn't play very well. We played badly in defense and they got a lot of three pointers. I don't think we were very tired after such a postive streak of winning games... it's difficult playing so often but they had to do the same so it isn't an excuse”. 
Meo Sacchetti

I più letti