Recalcati ottimista: "Mi tengo i segnali positivi"

Carlo Recalcati salva la reazione del terzo quarto e le prestazioni di Burns ed Amoroso. LaSutor esce dal PalaEstra però con la convinzione che per centrare la salvezza servirà qualcosa di più dal punto di vista difensivo. " Non abbiamo fatto tatticismi, ce la siamo giocata a viso aperto -dice Recalcati- Da un punto di vista volevamo creare più problemi a Siena. Non ci siamo riusciti. Mi è piaciuto l'atteggiamento del terzo quarto, dove abbiamo giocato bene rientrando in partita nei primi 5'. Ma Siena ha troppe soluzioni. Moss, Hackett e Brown ci hanno fatto male dal perimetro. Con Cinciarini carico di falli e Johnson che aveva problemi fisici, ci è mancata una rotazione. Siamo andati a strappi, ma mi tengo dei segnali positivi. Le prossime due saranno partite fondamentali. Recalcati taglia corto su Freimanis: "Burns ed Amoroso si accoppiavano meglio con i loro lunghi. Poi hanno giocato bene. Con Amoroso, c'è un giocatore in più nel reparto lunghi. Lui come tutti dovrà guadagnarsi i minuti in campo". Frai migliori della Sutor, Amoroso che analizza così la sconfitta: "Abbiamo concesso troppo nel primo tempo. Ci manca costanza in difesa. Dobbiamo lottare di più. Pensiamo alla prossima partita con Roma. Vogliamo toglierci il prima possibile dalla zona retrocessione. E' una posizione che non ci dà tranquillità per continuare a migliorare".

I più letti