Avellino, la caccia al play entra nel vivo.

Giachetti resta la prima scelta.

E' iniziata ieri mattina la lunga giornata che ha portato all'avvicendamento in panchina tra coach Tucci e Pancotto. Un colloquio tra l'amministratore delegato, Gianandrea De Cesare e l'allenatore avellinese ha scandito le prime ore di un mercoledì di confronti finalizzati alla ricerca della svolta tecnica. Nelle prime ore del pomeriggio sono iniziate a circolare le prime indiscrezioni relative alla possibilità di un esonero "parziale" di Tucci, ovvero della possibilità, infine concretizzatasi, di non privarsi definitivamente del coach, affidandogli il ruolo ricoperto fino al momento dell'esonero di Giorgio Valli. Nel tardo pomeriggio l'allenamento della Scandone, inizialmente diretto da De Gennaro. Poi l'arrivo di Tucci, a confermare l'imminenza dell'evoluzione della situazione; che la svolta tecnica fosse ormai sul punto di materializzarsi in maniera definitiva. Infine le conferme da parte della società, che, in attesa di comunicare ufficialmente l'ingaggio di Pancotto, è intanto attiva sul mercato, alla ricerca di un nuovo play che possa assicurare il proverbiale scossone anche sotto le plance: i nomi dei papabili per il ruolo sono ormai noti da tempo. Giachetti è sempre in pole, ma non è da escludere la soluzione che poterebbe ad un play comunitario.

I più letti