Divieti della Prefettura: una nota della Fip

Desta stupore la decisione della Prefettura di Roma circa il “divieto alla vendita dei tagliandi per tutti i residenti nella Provincia di Pesaro” per l’incontro Acea Roma-Scavolini Banca Marche.

Per ben quattro turni esterni consecutivi la Pallacanestro Cantù ha dovuto rinunciare al proprio tifo e divieti simili sono stati emessi nel corso della stagione nei confronti dei tifosi di Roma, Caserta e Milano. E’ da settimane ormai che i giornali fanno da cassa di risonanza a quello che sta diventando un problema che mette in difficoltà l’intero mondo della pallacanestro italiana. E’ evidente che lo spostamento dei tifosi nel basket non è paragonabile nei numeri a quello del calcio, così come non lo è il numero delle Forze dell’Ordine impegnate. Il pubblico della pallacanestro è tra i più corretti e rispettosi e questi divieti in serie danneggiano oltremodo il nostro sport, che al contrario ha bisogno di mostrare la sua parte migliore. 

Siamo sicuri che le Forze dell’Ordine hanno le capacità di tenere sotto controllo la situazione.
E’ per questo che il presidente della Fip Giovanni Petrucci, accompagnato dal presidente della Legabasket Valentino Renzi, incontrerà lunedì 21 gennaio prossimo a Roma Pasquale Ciullo, presidente dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. La Federazione vuole tutelare gli interessi non solo dei club ma anche e soprattutto degli appassionati e del nostro sport, che non merita tali sanzioni.

I più letti