Banchi: "Attenzione, Reggio e' in grandissima forma"

"La squadra vuole riprendere il cammino dopo il brutto stop di Sassari"

La Mens Sana toma alla realtà della serie A, dove in tanti già sperano di vederla in difficoltà dopo il crollo di 7 giorni fa in Sardegna, e lo fa con la certezza di aver tenuto testa ai campioni d'Europa dell'Olympiacos così bene da averli battuti sul campo. Il ricorso presentato dai Reds con scarsa sportività è tutto un altro discorso. L'avversaria di questa sera è una Reggio Emilia in grande crescita, per questo il coach Banchi mette tutti in guardia dai pericoli che incombono. "Ci aspetta una gara ricca di insidie - sottolinea, -legata alla forza e al momento di ispirazione degli avversari capaci di ottenere, dopo una iniziale e prevedibile fase di adattamento, una marcia da squadra di alta classìfica. Messa alle spalle la partita di Atene, dovremo riprendere immediatamente il cammino in campionato". Poi, passando davanti ai microfoni di Msb tv, rilancia: "Non mancano i temi per rendere interessante il confronto con Reggio Emilia, che è sesta alla fine del girone di andata, ha centrato la qualificazione alle Final 8 di Coppa Italia e ha avuto la consacrazione a formazione con un sistema difensivo e offensivo molto solido. Da parte nostra, abbiamo tutte le intenzioni di riprendere la marcia in Italia dopo il bruttissimo stop eli Nassau . L'impresa del Pireo è ancora fresca, ma ha costretto i campioni d'Italia ad allenarsi una sola volta, ieri, per la rifinitura. Una seduta, tra l'altro, decimata dalle assenze per vari malanni fisici... "La storia di questa stagione dice che è difficile rigenerarsi in tempi brevi, e 72 ore sono obiettivamente poche, anche alla luce del fatto che spesso occorre un giorno per rientrare dalle trasferte europee, per non parlare della stanchezza fisica e dello stress che queste gare portano in dote. La squadra vuole dare un segnale, anche in termini di continuità, rimanendo concentrata su ogni impegno, ma deve anche gestire l'emergenza di rotazioni che si sono ridotte a causa degli infortuni. Per Ortner, per esempio, si parla ancora di qualche giorno lontano dal parquet, poi ci sarà la fase di riadattamento alla parte agonistica. Rasic e Janning? Vediamo se nelle prossime ore ci saranno dei progressi, in modo che, come è riuscito a fare molto bene Sasha ad Atene, possano garantire qualche minuto, comunque prezioso, per far tirare il fiato ai compagni". Nella truppa degli assenti c'è anche Bobby Brown, dolorante a una coscia, ma Banchi non lo include nella sua analisi. I dubbi sulla sua presenza con i reggiani, allora, diventano molto lievi e quasi impercettibili.

I più letti