Cosa succederà tra gli agenti?

Antonio Cappellari

Antonio Cappellari

Dopo il corso del 2010 di scarso successo, attesa per le elezioni del 9 febbraio

Nel 2010 nel tentativo di regolarizzare la posizione di molti agenti del mondo delle serie minori, la FIP decise di organizzare un corso, sostenuta da un dirigente esperto come Antonio Cappellari e dal presidente dell'associazione procuratori, Riccardo Sbezzi. Ma quel corso ebbe poco successo, molti lo disertarono, probabilmente anche per l'alto costo. Tuttavia la FIP ha insistito e in numerose occasioni da allora ha cercato di attivare corsi per procuratori a pagamento, prassi che ha generato polemiche tra gli associati nei confronti del presidente Sbezzi.

Il 9 febbraio però si terranno le nuove elezioni dell'Associazione. Sbezzi vuole farsi da parte, spazientito, ma tra i piccoli procuratori, c'è chi pensa sia solo una strategia per continuare a controllare il "sindacato" da dietro le quinte facilitando l'elezione di uomini vicini (si parla proprio di Cappellari).
Altri nomi che circolano sono quelli di Puccio Lapenna e Giorgio Montano. Ma il problema per tutti sarà comunque quello di rappresentare bene gli interessi dei piccoli agenti e questi a loro volta avranno il compito di ritagliarsi uno spazio dentro l'Associazione senza rimanere in balia delle grandi agenzie.

Antonio Cappellari

I più letti