Sacripanti: "Con Biella dovremo imporre il nostro collettivo"

Il coach della Juve presenta il match salvezza contro l'Angelico Biella.

La Juvecaserta ritorna al Palamaggiò per affrontare l’Angelico Biella in una sfida estremamente interessante per entrambe le formazioni che hanno in comune l’obiettivo della salvezza. Rispetto alla gara di andata, l’Angelico si presenta con un roster completamente diverso, avendo recuperato capitan Soragna ed inserito i vari Rochestie, Johnson, Tsaldaris, Pinkney e Renzi . Coach Sacripanti non nasconde le difficoltà di una gara “importante prima di quella pausa che ci permetterà di riprenderci dai tanti , piccoli acciacchi che, comunque, ci stanno condizionando in quest’ultimo periodo. L’Angelico – continua il tecnico bianconero – è una formazione completamente nuova nella quale, recentemente, sono stati inseriti giocatori di esperienza, grande livello tecnico e spiccata individualità. Noi, perciò, dovremo essere bravi ad evitare di affrontare l’avversario giocatore contro giocatore, ma dovremo farlo squadra contro squadra. Dovremo essere bravi, cioè, ad imporre il nostro gioco con delle buone selezioni di tiro e con la coralità del nostro collettivo, tenendo presente che quella con Biella è una gara ad alto livello di difficoltà, superiore anche a quelle contro avversari di prima fascia. Mai come questa volta – conclude Sacripanti – abbiamo bisogno di tutte le nostre energie e del grande sostegno del pubblico del Palamaggiò”.

I più letti