La Virtus Roma ingaggia Faisal Aden

La Acea Virtus Roma comunica di aver raggiunto un accordo fino al termine della stagione con opzione a favore del club per l’anno successivo con l’atleta Faisal Jama Aden.
Nato a Mogadiscio l’1 gennaio 1989 e quindi tesserabile con lo status di Cotonou, Aden ha il doppio passaporto statunitense, essendo emigrato negli USA da bambino. Alto 193 cm, il giocatore può ricoprire tutti i ruoli del perimetro. Forte fisicamente e dotato di un ottimo trattamento di palla, Aden ha cominciato giocando due anni nella Bowie High School, per poi trasferirsi alla God’s Academy dove ha trascorso altri due anni. Al momento dell’iscrizione al college la scelta è ricaduta sull’Hillsborough Community College di Tampa, nel quale Aden ha giocato due anni con buoni risultati: all’esordio da Freshmen ha realizzato 20,4 punti, 3.5 rimbalzi, 2.1 assist e 2.1 palle rubate di media, venendo selezionato nella prima squadra All-State e nella prima squadra All-SunCoast Conference, mentre nell’anno da Sophomore è stato convocato durante il precampionato nella seconda squadra All-American, per poi guidare la squadra nella SunCoast Conference Championship con una media di 23.0 punti, 7.1 rimbalzi, 3.3 assist and 3.0 palle rubate.
Queste prestazioni gli sono valse la chiamata della Washington State University: 50 presenze in due anni con una media di 25 minuti, 13.3 punti, 3.2 rimbalzi a partita e 66 assist totali. Terminata l’esperienza del college firma per i Texas Legends in D-League, rimanendo nei radar di Washington Wizards, San Antonio Spurs and Golden State Warriors per il draft NBA, prima di approdare alla Virtus Roma. 
Una curiosità: qualche settimana fa con la sua nazionale Aden ha siglato un record mondiale nel basket, mettendo a segno ben 59 punti in una partita ufficiale FIBA per squadre nazionali nella gara Somalia-Ruanda, cancellando il precedente primato di Oscar Schmidt realizzato durante i Giochi Olimpici di Seoul 1988.
Queste le parole del gm Nicola Alberani: 
«Aden è un giocatore duttile, giovane e che pensiamo si possa inserire nel mosaico composto quest’estate. Lo avevamo seguito già in estate e lo conosciamo abbastanza bene. Il suo atletismo e la sua freschezza saranno importanti per questo finale di stagione».
Questo il commento di coach Marco Calvani: 
«Avevamo Faisal già nel nostro mirino. Il 24 luglio avevo fatto un report estremamente positivo al gm Alberani, riferendomi alle sue qualità in considerazione della giovane età. Riteniamo che, dato che anche l’estate scorsa rientrava nell’ottica dei giocatori che volevamo firmare, sia un elemento che con le sue caratteristiche si sposa perfettamente con la squadra».
Aden arriverà nella Capitale la prossima settimana, non appena verranno ultimate le pratiche burocratiche per l’ottenimento del visto e ha scelto il numero 12 sulla maglia. 

I più letti