Brindisi, parlano Michelutti e Formenti

Fermo Andrea Zerini che giovedì in palestra, dopo essersi regolarmente allenato per tutta la settimana, ha avuto un risentimento al polpaccio oggi, venerdì, non si è potuto allenare. Difficile che possa scendere in campo contro Venezia. Ha effettuato una risonanza magnetica per escludere lesioni e lacerazioni particolari al polpaccio e nelle prossime ore il team medico, che sta monitorando con costanza la situazione del giocatore, valuterà l’entità del risentimento e se potrà o meno giocare domenica.

Conferenza pre partita con Formenti e Michelutti assistent coach.
Formenti: “La difesa sarà decisiva ed è li che abbiamo lavorato molto, e sull’approccio di squadra a limitare le loro bocche di fuoco. E’ una squadra lunga, ha giocatori esperti che conoscono il campionato e potrebbero usare “trucchetti” per metterci sotto scacco, “addormentare” la partita. Non siamo preoccupati del fatto che ha 7 stranieri perché anche Siena l’aveva e gli abbiamo arginati. Venezia all’andata ci ha messo in difficoltà tale da farci realizzare una delle prestazioni peggiori della stagione, ma ora abbiamo un'altra mentalità e siamo migliorati molto dal punto di vista difensivo"

Michelutti: “E’ una super squadra, molto lunga, con sette stranieri e ha tante frecce al proprio arco. Imposteremo bene la nostra difesa per limitarne le offensive. Sarà una partita difficile su un campo difficile dove la spunterà chi riuscirà a mettere in scena una gara a tutto tondo. Noi cercheremo le penetrazioni da un lato e ilpick&roll per scardinare la difesa. Ma la cosa più importante – ha concluso il vice di Bucchi – sarà la nostra di difesa e quanto sarà in grado di limitare le loro bocche di fuoco, se tutte o almeno la maggior parte"

I più letti