Caserta, rinviato il passaggio delle quote

Per la Juvecaserta è fumata grigia. Bisognerà attendere ancora alcuni giorni per la firma definitiva.

Quella di ieri doveva essere la giornata della verità ma così non e' stato. In calendario era previsto un appuntamento dal notaio per siglare l'accordo di cessione del 50% delle quote societarie, ma sin dalla prima parte della mattinata sono iniziate a circolare le voci di un rinvio. L'accordo definitivo tra Iavazzi e questo "mister x", che la società continua volutamente a tenere segreto, ancora non c'è' e quindi bisognerà attendere ancora qualche giorno per poter festeggiare la salvezza societaria della JuveCaserta. Ovvio che questo rinvio possa aver creato un po' di maretta in primis tra i tifosi, ma la trattativa in essere non e' cosa da poco e le parti in causa vogliono chiarire bene tutti i punti prima di mettere nero su bianco. Voci di corridoio non escludono che l'operazione possa chiudersi comunque nelle prossime ore, ma visto l'ultimo rinvio è impossibile fare pronostici attendibili. L'ottimismo pero' non e' affatto scomparso ed anche Iavazzi, che stando alle Il play Gentile indiscrezioni resterebbe in società con il 50% delle quote, continua ad essere fiducioso. Il vice-presidente pero' al momento non vuole rilasciare dichiarazioni e continua a lavorare in gran segreto a quella che potrebbe e dovrebbe essere l'unico vero progetto di salvezza della JuveCaserta E' facile comprendere dunque che la trattativa con il Gruppo Seri non abbia avuto i risvolti annunciati e sperati, così come la Lete che almeno in tempi stretti non sembra essere in grado di garantire un contributo serio alla Juve. Il futuro bianconero è quindi legato a questo fantomatico "mister x", con la speranza che tutto questo mistero non porti alla fine ad un nulla di fatto che a questo punto della stagione sarebbe a dir poco disastroso per il club. Nelle prossime ore pero' la società risolverà anche la questione premi con i giocatori e questo comunqueè un segnale tangibile che va verso una soluzione positiva Relativamente al basket giocato, che in questo momento non e' il primo pensiero del popolo bianconero, coach Sacripanti ed il suo staff hanno iniziato a preparare la sfida di domenica a Varese. Si tratta forse della partita più difficile da affrontare in questo momento tutt'altro che positivo, ma i bianconeri punteranno proprio sul fattore serenità, infatti, a Masnago la Juve scenderà in campo consapevole che non sarà quello varesino il campo dove cercare punti ad ogni costo e quindi calcheranno il glorioso parquet lombardo senza particolare pressione. In ogni modo sarà assolutamente vietato ripetere la figuraccia di Reggio Emilia o di Ancora e quindi importantissimo sarà l'approccio alla gara di tutti gli uomini di Sacripanti. Non mancherà uno sguardo a ciò che accadrà a Biella tra l'Angelico e la Virtus Boloena. ma nello spogliatoio bianconero c'è la ferma intenzione di guardare per il momento solo a se stessi. Passando ad un'altra squadra, l'Enel Basket Brindisi ha ingaggiato il giocatore Mirza Alibegovic di nazionalità sportiva italiana, ruolo guardia, statura mt. 1.95, proveniente dalla GTG Pistoia (Legadue). Cresciuto cestisticamente ad Udine ha maturato un'esperienza in B dilettanti a Bologna per, poi, approdare a Pesaro in Lega A nella passata stagione e quindi indossare dallo scorso settembre la maglia di Pistoia (sinora giocate 16 partite con oltre 16 minuti d'impiego ciascuna, al tiro 47% da 2 punti e 22% da 3).

I più letti