Agrigento replica a BasketNet

Riceviamo e volentieri pubblichiamo: «In riferimento all'articolo dal titolo "L'esasperazione dell'incertezza", pubblicato su sito "Basketnet.net", in cui il giornalista Franco Scrima definisce l'acquisto di Roberto Chiacig un "comportamento misterioso e razionalmente inspiegabile" (dicendo che la Fortitudo ha ingaggiato il friulano "a suon di migliaia di euro, piuttosto che destinare le risorse nel settore giovanile investendo sul proprio futuro"), il direttore sportivo, Cristian Mayer, dichiara quanto segue:

"Saremmo ben lieti di ospitare Franco Scrima nelle nostre strutture. In tal modo potrà partecipare agli allenamenti degli oltre duecentocinquanta ragazzini (tra minibasket e settore giovanile agonistico); potrà magari dare una mano ai nostri collaboratori mentre gestiscono gli oltre settecento scolari partecipanti al 'Progetto scuola'; o magari potrebbe semplicemente prendere parte ad una partitella nel nostro palazzetto, costruito dal Gruppo Moncada proprio per la crescita della cultura cestistica nel nostro territorio, accanto al quale insiste una foresteria dove vivono tredici giovani che fanno parte delle nostre squadre (Fortitudo Moncada Agrigento in Dna e Basket Empedocle in serie C2). Se gli impegni non lo tratterranno, potrà anche mangiare con i nostri Under nella mensa in cui lo chef Antonino cucina quotidianamente per i giovani cestisti della nostra società. Scherzi a parte, è doveroso puntualizzare che la Fortitudo Moncada Agrigento sta svolgendo un singolare lavoro nell'Agrigentino. Diamo la possibilità ai bambini delle scuole che non dispongono di una palestra di svolgere le ore di educazione fisica sul nostro parquet. Ed ancora, abbiamo nel nostro staff un allenatore nazionale che cura esclusivamente il settore giovanile, ovvero cinque squadre che partecipano ai massimi campionati della categoria. In collaborazione con l'associazione "L'Arca di Noè", svolgiamo inoltre attività di minibasket per oltre cento bambini. Dire, poi, che la Fortitudo starebbe mandando in fumo il proprio futuro, sol perché ha ingaggiato un giocatore come Roberto Chiacig, è un'analisi disattenta e imprecisa, oltre che non veritiera. Non vogliamo pensare che ci siano altre motivazioni dietro questo articolo, se non una notevole disinformazione sulla nostra realtà. Sono certo che il giornalista Scrima sia vittima di un abbaglio. Noi, intanto, lo invitiamo a spese nostre ad Agrigento per visitare la realtà che è nata e cresce continuamente nel nostro territorio. In tal modo potrà ben informarsi prima di scrivere, come la deontologia giornalistica insegna"».


(f.m.) Questo da Agrigento e Franco Scrima risponderà nella maniera che ritiene più opportuna. Da parte mia solo il rammarico per l’ultima frase, che poteva essere risparmiata senza far perdere lucidità e vigore all’intero scritto di risposta. Ma capisco che ad un critico non si risparmiano lezioni, quando possibile. Anzi, c’è più gusto.

I più letti