Roma, Jordan Taylor: "Farò impazzire Siena"

Roma lunedì in Toscana contro i campioni d'Italia, in palio il 3° posto solitario.

Lo hanno detto i due grande ex Gigi Datome e Lorenzo D'Ercole, per provare a rendere difficile la vita alla Montepaschi Siena Siena, nel big match che andrà in scena lunedì prossimo 11 marzo al PalaEstra (ore 20, diretta Rai Sport 2), la Virtus Roma dovrà giocare una partita di grande attenzione cercando di non snaturare però le proprie caratteristiche. Inutile negarlo le possibili fortune delle due squadre passeranno per le mani dei registi. Da un alto Bobby Brown, che seppur squalificato dopo il burrascoso finale di Milano sarà in campo avendo pagato la società la penale prevista dai regolamenti della Federbasket, uno dei migliori playmaker dell'Eurole- ga, dall'altro Jordan Taylor il rookie che ha fatto innamorare la capitale. «Brown è un grande esempio - ha detto il regista dei giallorossi - ed è molto stimolante affrontarlo. E' un giocatore che sa mettersi al servizio della squadra ma anche in grado di prendere grandi responsabilità come ha dimostrato mettendo a segno spesso bottini consistenti». Ma non sarà certo un uno contro uno da play-ground che potrà decidere le sorti dell'incontro che designerà la squadra che salirà solitaria al terzo posto. «Bisognerà mettere grande impegno su entrambi i lati del campo - ha detto Lorenzo D'Ercole che i colori biancoverdi li ha difesi in passato -perché Siena rimane una squadra di altissimo livello contro cui non ci si può permettere alcuna distrazione». Intanto la squadra sta proseguendo la preparazione in vista della sfida. Reduce da sue successi consecutivi, ottenuti a Caserta ed in casa contro la Vanoli Cremona, l'Acea vuole provare il colpaccio per passare a pieni voti un nuovo esame di maturità.

I più letti