Luca Bechi presente Bologna-Reggio Emilia

Luca Bechi

Luca Bechi

Il coach della Virtus Luca Bechi, in conferenza stampa, ha presentato la partita di domani contro Reggio Emilia.
Ecco le parole del coach bianconero: 
"La condizione generale della squadra sta piano piano crescendo, stiamo lavorando nella direzione di giocare una pallacanestro con un ritmo maggiore rispetto a quello al quale la squadra era abituata. Ora ci vuole benzina e fiducia nei propri mezzi, che scaturisce da una buona vittoria. 
Per questo lavoriamo giorno dopo giorno per ritrovare quella fluidità e quella coesione che ci serve.
La situazione fisica è in miglioramento.
Poeta si è allenato con la squadra negli ultimi due giorni: rientra, ma valuteremo domani cosa ci potrà dare.
Abbiamo inserito Pullen, che però è abbastanza indietro di condizione, perchè era stato fermo dieci giorni. Però è fresco e giovane, ci auguriamo che sia lui che Poeta possano darci una mano da subito.
Abbiamo avuto infine problemi con Gigli e Rocca, non sono al meglio ma ci saranno.
Reggio Emilia sta giocando bene e ottenendo grandi risultati, è una neopromossa che ha fatto bene e sta facendo bene, con la qualificazione alla Coppa Italia e ora cinque vittorie consecutive. Siamo consci di affrontare una squadra in grande fiducia, ma noi abbiamo bisogno di vincere, e questa deve essere la molla in più che deve scattare per darci l'energia e la determinazione per prenderci i due punti. 
Chi resta fuori degli stranieri? 
"Decido dopo l'ultimo allenamento". 
I tifosi hanno scommesso 500 euro sulla vittoria? 
"E' importante, serve un avere un ambiente che ha fiducia e trasmette positività. Pur nelle difficoltà non dobbiamo abbatterci e reagire. Con Caserta abbiamo giocato una partita intensa e non è bastato, ci ripromettiamo di giocare domani con lo stesso ardore per portare a casa la vittoria". 
E’ possibile un quintetto con Poeta, Pullen e Hasbrouck insieme? 
"Dipende dagli avversari, aldilà di fare punti dobbiamo avere fluidità offensiva, e te la danno i giocatori dalle buone mani. Una squadra di buoni passatori avrà sempre buoni risultati. Ora è come se fossimo in precampionato, allenatore nuovo e giocatore nuovo, dobbiamo ritrovare l'assetto e cambiare un po' tutto, ma nello stesso tempo giocare per vincere". 
La settimana di Smith? 
"Positiva, ha sempre lavorato e si allenato bene. C'è bisogno che faccia una partita buona per tutti, per lui, la squadra e l'ambiente. E' chiaro che c'è un po' di pressione perchè impegnarsi non basta, bisogna performare. Lui dovrebbe alzare il suo livello di performance, supportiamolo perchè è poco utile criticare un giocatore che noi abbiamo. Le valutazioni le faremo in fondo, ora coinvolgiamolo".


Bruno Trebbi 
Luca Bechi

I più letti