Avellino-Siena in Tv ha ricordato i film psichedelici

Tripla di Lakovic,…..meno di quaranta secondi da giocare e…. Nero, poi barre, poi cartello “interruzione sul collegamento video”.

Questo un flash di Avellino – Siena (finirà 75-70, 10° insuccesso mensanino stagionale), e mentre sto scrivendo queste righe il cartello e l’interruzione continuano con una sostituzione di cartello che ora recita ” le trasmissioni riprenderanno al più presto”.

Quando é cominciata l’interruzione erano 42 a 39, mi pare… Vedremo Ma non é l’unico problema della serata: premetto che mi sono perso il prepartita e una parte del primo quarto e quindi non sarebbe corretto parlarne, peró appena sono andato su RaiSport ho avuto la sensazione di un deja-vù, di essere tornato alle prime partite della stagione scorsa. Stesse telecamere con colorimetrie discutibili, giocatori in tinta con le maglie ed il palazzo (verdi), la sensazione che non ci fosse particolare collegamento tra mezzo regia ed il campo.

La linea torna comunque dopo una decina di minuti durante l’intervallo, con dei promo mandati dalla sede, e poi finalmente, il campo : Il telecronista Fanelli si scusa per i problemi e a sottolineare la cosa, immediatamente una telecamera sul primo piano di Ivanov perde i sincronismi e quella dopo sul gioco passa dal giallino al bianco per poi stabilizzarsi su colori quasi normali.

Mi spiace, perché l’intenzione era di parlare altri argomenti, ma ancora salti di colore degni dei vecchi film psichedelici anni ’60, barre, nero, audio che rimane, poi va via insieme al video, poi spariscono entrambi, poi torna il video, un incubo.

Non vorrei essere nei panni del collega che sta cercando di fare la regia della partita, chiunque sia:lavorare così non lo augurerei a nessuno… Siamo in tempi pasquali, dovremmo essere propositivi e positivi e con un animo chiaro, ed invece siamo tornati a tempi bui, neri …barre …cartello …colori …barre …

I più letti