Juve, assente Galimberti, inizia la battaglia

Il broker bolognese non si presenta, il presidente Lavazzi pronto ad adire le vie legali.

Gli occhi di tutto il popolo bianconero ma anche dell'Italia dei canestri, ieri pomeriggio, erano concentrati su via Fattarelli, nel cuore del capoluogo di Terra di Lavoro, dove era in programma l'atteso Consiglio d'Amministrazione della Juvecaserta. Un CdA necessario dopo le pessime notizie degli ultimi giorni sulla situazione finanziaria di Gianluca Galimberti che, circa un mese fa, aveva acquisito il 51% delle quote societarie. Il broker bolognese dopo aver marcato visita nella trasferta di Cantù (anche se aveva pubblicamente annunciato che si sarebbe presentato ndr), era il personaggio più atteso della giornata. Come era logico attendersi, non ci voleva certo la sfera di cristallo per capirlo, il neo azionista di maggioranza (almeno sulla carta) non si è visto, addirittura sembra che non fosse neanche a Caserta. Davanti ad una ventina di curiosi, alle ore 18.05 si sono presentati regolarmente alla chiamata sia il presidente lavazzi che Gervasio per partecipare al CdA. Col passare dei minuti il numero dei tifosi presenti aumentava esponenzialmente. La Juvecaserta ha comunicato, alla fine della riunione, che il CDA, riunitosi, constatata l'assenza del signor Gianluca Galimberti e preso atto dei suoi mancati adempimenti, ha conferito ampio mandato al presidente Dr. Raffaele Iavazzi di intraprendere le azioni che riterrà opportune nei confronti della Sileno Ltd e del sig. Gianluca Galimberti, a tutela degli interessi e dell'immagine della Juvecaserta. In considerazione delle difficoltà e delle incertezze del momento, nel ringraziare la squadra e l'intero staff per la professionalità e l'impegno manifestato, sollecita le istituzioni, gli imprenditori ed i tifosi ad una particolare vicinanza alla Società. E' un momento molto difficile. Inutile negarlo anche perchè la Fip potrebbe aprire un'inchiesta sulla situazione bianconera, almeno stando a quanto si apprende dalle indiscrezioni uscite sul Corsport. Va ricordato, però, che il club di Pezza delle Noci è in regola coi pagamenti Comtec non come altre società dell'Italbasket. Resta, comunque, tanta preoccupazione dopo aver tirato un sospiro di sollievo nelle ultime settimane.

I più letti