Precisazione dell'Enel Basket Brindisi



In relazione alle dichiarazioni del presidente Fernando Marino a proposito della situazione-stipendi della Juve Caserta rilasciate nella trasmissione di Puglia Tv ed anche al quotidiano Senzacolonne nonché riportate dal sito Sportando, si intende precisare che l’effettiva intenzione era di enfatizzare, finanche esageratamente, una situazione di difficoltà economica purtroppo comune a molte piazze italiane che tanto danno e hanno dato alla pallacanestro nazionale, senza voler mancare di rispetto in alcun modo alle società indicate. Tutt’altro.
Nel citare Caserta, nello specifico, si è inteso rimarcare come una situazione nella quale le cronache riportano l’esistenza di presunte difficoltà economiche, corrisponda ad un impegno della squadra assolutamente straordinario, con prestazioni dei singoli giocatori di grandissimo carattere tali da portare con pieno merito la Juve a ridosso della zona play-off.
In definitiva, il presidente Marino, con una particolare espressione verbale, ha inteso manifestare il rammarico per il momento che attraversa l’Enel Basket Brindisi, paragonandolo, confrontandolo (si torna a sottolineare) quasi goliardicamente (e acuendone la diversità) a quanto accade in Campania con una squadra protesa ad offrire il massimo in campo per ogni partita, incoraggiando la società ad andare avanti con ottimismo e meritando il giusto affetto dei tifosi.
Se mai tali affermazioni del presidente Fernando Marino siano state interpretate quale offesa o ironia nei confronti di Caserta, giungano alla società del presidente Raffaele Iavazzi le scuse dell’Enel Basket Brindisi che vede proprio nella Juve, come sempre stato, una società, una squadra, una tifoseria come poche in Italia per impegno, determinazione, attaccamento.

I più letti