I Numeri Primi di Legadue

1 canestro in Legadue per Davide Lamma, il primo in vita sua per uno che nella sua lunga carriera ne ha viste davvero tante, dal bronzo europeo alla B2 passando per mille squadre e mille realtà, ma in questo campionato non c'era mai stato. L'ha preso Verona, a 37 anni, un gettone di un paio di mesi pensando a playoff ormai vicini, specie dopo la vittoria a Ferentino.


2 punti di distanza tra la prima in classifica, Pistoia, e le inseguitrici Barcellona e Casale, erano sei solo un paio di settimane fa. Non che Pistoia sia crollata, ha semplicemente riposato e perso a Trento, che ci può stare. Eppure sembra che in due giornate sia cambiato tutto, col Pistoia-Barcellona di venerdì sera in tv che può essere decisivo, anche se Perdichizzi minimizza: “Non sarà la partita della verità, in A ci va chi vince i playoff”. Da ricordare che Pistoia all'andata ha perso di 17, ribaltare lo scontro diretto sarà dura.


7 le vittorie fuori casa per Forlì con quella di Capo d'Orlando, forse la più importante di tutte perché taglia le gambe alla rimonta della Banda Pozzecco escludendola dalla corsa playoff. Qualificazione ormai vicina invece per Le Gamberi, che ha 3 partite in casa su 5 da qui alla fine, anche se le restano gli scontri diretti con Bologna, Verona e Trento. Comunque vada a finire, sul campo, è stata una stagione spettacolare.


9 vittorie in 11 partite nel 2013 per Brescia, ormai squadra rivelazione non solo del girone di ritorno (7-2) ma dell'intero campionato. Schiantata anche Imola – con un '93 in quintetto, Eric Lombardi - i playoff sono ormai una certezza e non è un passaggio banale, anche se ormai era chiaro a tutti che questa Leonessa è forte se non fortissima. Ma c'è qualcuno che ricorda di quando, pochi mesi fa, si diceva che Brescia stesse per chiudere?


10 punti nel solo ultimo quarto di Amedeo Tessitori, il gioiello del '94 migliore in campo (anche se Roderick ne ha messi 31) nel blitz di Forlì a Capo d'Orlando. 16 punti in tutto con 8/10 al tiro, 11 rimbalzi e 2 stoppate, una prova gigantesca per il ragazzo toscano che dopo qualche difficoltà iniziale sta concludendo alla grande la sua prima stagione di Legadue. Non era difficile prevederlo.


22 e 17 i punti segnati in contemporanea per i due Vitali, con grandi soddisfazioni trasversali in famiglia. Per i fratelli della bassa bolognese è stata forse la miglior domenica della stagione: 22 punti con 6/8 da tre per Michele, migliore in campo della Biancoblu contro Veroli, 17 con 10 rimbalzi e 8 assist per Luca, trascinatore di Cremona che timbra la salvezza matematica con una gran vittoria su Siena. Facile prevedere che i due l'anno prossimo giocheranno nello stesso campionato, quello maggiore ovviamente.


26 punti con 7 triple su 10 da tre per Jobey Thomas contro Jesi, un paio di mesi dopo il suo sbarco in Sicilia il grande tiratore bianco dimostra che forse per Barcellona ha avuto un senso cambiare due stranieri in corsa, e soprattutto sacrificare Troy Bell, che sta facendo i numeri in Serie A con Reggio Emilia. Anche se a bene vedere Thomas ha preso il posto di Melvin Sanders mentre Bell l'ha sostituito Dwight Hardy, che comunque ha 20.8 di media nelle prime quattro in maglia Sigma.


27 punti tra i pro Luca Garri non li aveva mai fatti. Precedente record personale 23, in serie A, con la maglia di Biella contro la Benetton nel 2008. A 31 anni l'ex azzurro ha avuto la sua serata di gloria (8/11 da due, 3/3 da tre) contro la capolista Pistoia, segnando buona parte del suo bottino in faccia a Gek Galanda, uno che era con lui sul podio delle Olimpiadi di Atene con l'argento al collo.


32 punti e 5 assist per Casper Ware nel galoppo di Casale su Scafati, il piccoletto della Novipiù solo omonimo del Kevin Ware che è suo malgrado il giocatore di cui si parla di più al mondo in questi giorni, per come gli si è orribilmente spezzata una gamba nei quarti del torneo NCAA, per poi tagliare la retina dopo il trionfo di Louisville. Il Ware di Casale per ora è famoso solo in giro per la Legadue, di cui oggi è primo marcatore (21,7 per gara) e primo assist-man (5,2). Ci resterà poco...

Enrico Schiavina

I più letti