Pecile: «E' tutto nelle nostre mani, i playoff obiettivo pazzesco»

Andrea Pecile, capitano della Biancoblu, ha parlato a èTv, durante Sportoday. Ecco le sue parole:

La partita con Brescia?

"Loro sono in un ottimo momento, sono ben saldi al quarto posto e sarà difficile per tutto il gruppo che segue - tra cui noi - riuscire ad affiancarli, dato che abbiamo sei punti di meno. Possono puntare a migliorare la quarta posizione, è da inizio stagione che stanno nelle zone alte della classifica, stanno facendo un ottimo lavoro e sono costanti. All’andata abbiamo giocato senza Cournooh - che era in Nazionale - e siamo stati in partita. Dobbiamo cercare di fare rispettare il fattore campo e prenderci i due punti". 
I playoff sono un obiettivo raggiungibile?
"A questo punto direi di sì, siamo nelle prime otto dalla prima gfiornata della regular season, se prima era l’obiettivo era non retrocedere, visto il nostro livello di gioco, ci siamo meritati di alzare l’asticella. A 5 giornate dalla fine è tutto in gioco, credo che molto sia nelle nostre mani.
Non dico che che arrivare ai playoff equivale alla promozione, ma è un obiettivo pazzesco se pensiamo a come e per quali obiettivi è stata costruita la squadra".
La situazione infortuni?
"Cutolo è dalla terza o quarta giornata che convive con un problema al posto, ora è in una situazione grave, perchè il dolore influenza la sua vita normale e non più solo il gioco. Poi c’è stato il mio infortunio, anche Cournooh ha saltato alcune partite per la caviglia, Pini con la fascite, il ginocchio di Mosley , ma il gruppo ha saputo sempre superare tutte le sfortune, è una stagione particolare, difficilmente ho giocato con ragazzi così eccezionali per impegno, abnegazione e lavoro".

I più letti